Un caffè a Verona

Standard

la piccola Caffetteria torrefazione Borsari Sono spesso di passaggio nella bella città dell’amore, per necessità personali ma soprattutto perché qui abitano due care amiche, la cui casetta è diventata meta di diversi amici che abbiamo conosciuto assieme in erasmus in Germania.

Proprio durante una di queste visite, avvicinatasi l’ora di un buon caffè, ho portato la mia amica e la sua adorabile buddy tedesca nel mio baretto preferito di Verona: la Caffetteria torrefazione Borsari (Corso Borsari 15/D), un minuscolo locale in cui servono tantissimi tipi di caffè, the e cioccolate calde provenienti da ogni parte del pianeta. I camerieri sono sempre sorridenti, ed è così piacevole stare qui che è davvero difficile trovare posto: i tavolini, per due o massimo tre persone, sono pochissimi. Se si trova pieno, però, vale la pena di aspettare: oltre alla bontà delle bevande, all’interno del locale si possono ammirare centinaia di teiere, tazze, tazzine e caffettiere coloratissime, sacchi di caffè, confetture, the e ninnoli di ogni tipo. Confesso che ho perso il senso del tempo a guardarmi attorno nel periodo natalizio!

Se poi si vuole portare a casa qualcuna di queste delizie, c’è solo l’imbarazzo della scelta tra the e profumatissimi infusi, le marmellate, il miele fino alle miscele di caffè più pregiate.

Un’ultima chicca: la prima domenica del mese a Verona l’ingresso a diversi monumenti e chiese costa solo 1 euro. Un’ottima occasione per visitare l’Arena, se non l’avete ancora visitata. Per sapere quali monumenti e chiese aderiscono a quest’iniziativa, passate all’ufficio informazioni IAT in Piazza Bra, e tutti i vostri dubbi saranno premurosamente risolti.

Annunci

Informazioni su Kia (Chiara Ruggeri)

Gitana che sogna di fare della sua passione, il viaggio, una professione (la reporter o blogger di viaggio), sono una ragazza curiosa che ha girato e vissuto una parte del pianeta Terra, ma a cui manca ancora molto da vedere. Credo che la diversità che mi circonda sia una meravigliosa ricchezza, e che l’incontro con persone e culture altre da me possano farmi crescere ed aprirmi nuovi orizzonti. Oltre al viaggio, amo scrivere, adoro la musica, la fotografia ed il buon cibo. In particolare, mi affascina il turismo sostenibile e responsabile, perché lo considero un ottimo modo di viaggiare facendo del bene: a noi, al luogo che visitiamo ed alla gente che vi abita. Sono fermamente convinta che fare turismo responsabilmente significhi comportarsi da viaggiatore e non da semplice turista. Dal 2012 racconto di Paesi, di turismo e di viaggi nel mio blog "Viaggiando s'impara". Dai un'occhiata al mio blog e sentiti libero/a di lasciarmi un commento oppure di scrivermi una mail! :)

Una risposta »

  1. Pingback: #ABitOfMeIsThere: i luoghi dove ho lasciato un pezzetto di cuore | Viaggiando s'impara

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...