La Notte dei Musei

Standard

Sabato 18 maggio 2013 tantissimi musei ed aree archeologiche apriranno le loro porte in via eccezionale in orario serale e notturno, dalle 20 alle 24, per “La notte dei musei”, un appuntamento organizzato a livello europeo che coinvolge più di 30 paesi e che promuove la cultura anche di notte.
Anche il MiBAC aderisce all’iniziativa, cercando di coinvolgere tutti coloro che di giorno non hanno molto tempo libero e di avvicinare i giovani al mondo della cultura.

notte dei musei grimani

A Venezia, luogo ricco di meraviglie, i musei statali aperti per quest’occasione speciale dalla Soprintendenza Speciale per il Patrimonio storico, artistico ed etnoantropologico e dal Polo Museale della città sono diversi: le Gallerie dell’Accademia, la Galleria Giorgio Franchetti alla Ca’ d’Oro, il Museo di Palazzo Grimani ed il Museo Archeologico Nazionale di Venezia. Quattro ore sono poche per vedere tutte queste meraviglie, ma se il passo è svelto e la curiosità è tanta, si può riuscire a visitarne almeno due.

A Palazzo Grimani, in particolare, avrà luogo il percorso animato “Voci Sonorità Incontri Notturni a Palazzo Grimani”, in collaborazione con la Compagnia Pantakin e la Scuola di Musica Antica di Venezia. L’iniziativa prevede 3 performance con inizio alle ore 21:00, 22:00 e 23:00 (la durata di ogni spettacolo è di circa mezz’ora), e l’ingresso è gratuito, ma è richiesta la prenotazione (tel. 041 2411507).

Approfittiamone: la cultura è apertura!

Annunci

Informazioni su Kia (Chiara Ruggeri)

Gitana che sogna di fare della sua passione, il viaggio, una professione (la reporter o blogger di viaggio), sono una ragazza curiosa che ha girato e vissuto una parte del pianeta Terra, ma a cui manca ancora molto da vedere. Credo che la diversità che mi circonda sia una meravigliosa ricchezza, e che l’incontro con persone e culture altre da me possano farmi crescere ed aprirmi nuovi orizzonti. Oltre al viaggio, amo scrivere, adoro la musica, la fotografia ed il buon cibo. In particolare, mi affascina il turismo sostenibile e responsabile, perché lo considero un ottimo modo di viaggiare facendo del bene: a noi, al luogo che visitiamo ed alla gente che vi abita. Sono fermamente convinta che fare turismo responsabilmente significhi comportarsi da viaggiatore e non da semplice turista. Dal 2012 racconto di Paesi, di turismo e di viaggi nel mio blog "Viaggiando s'impara". Dai un'occhiata al mio blog e sentiti libero/a di lasciarmi un commento oppure di scrivermi una mail! :)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...