Der Berg ruft!

Standard

Al rientro dal mio secondo “Berg” devo raccontare in un post di cosa si tratta… perché proprio lungo il viaggio che dalla Germania mi riportava a casa mi sono resa conto che nemmeno tutti i tedeschi che abitano a Norimberga lo conoscono. A Monaco, infatti, due giovani autostoppisti ci hanno chiesto un passaggio, così tra una chiacchiera e l’altra ho scoperto che uno di loro, proveniente da Norimberga (che dista appena 20 km da Erlangen, dove avviene questa festa), non aveva idea di cosa fosse il Bergkirchweih.

bergIl Bergkirchweih… una di quelle tipiche feste tedesche in stile Oktoberfest, ma molto più intima ed accogliente, perché ha luogo in una cittadina di centomila abitanti. Il nome lascia intuire che la festa si tenga su una montagna (Berg), e tra una pinta di birra e l’altra si socializza per due lunghe ed allegre settimane. Ecco cos’è il Berg: un appuntamento annuale per gli abitanti, gli studenti ed i lavoratori di Erlangen e dintorni, che rispondono con entusiasmo alla festa che li chiama (Der Berg ruft!).

La prima volta che ho partecipato è stato l’anno scorso: sono tornata apposta per vivere questa avventura, dopo aver trascorso ad Erlangen tutto il semestre invernale in Erasmus. È stato bello poter respirare le tradizioni e la cultura concentrate sulla montagna della cittadina, potersi infilare il Dirndl, l’abito tradizionale bavarese, e gustare una birra in compagnia degli amici che ho lasciato lì, ed è stato bellissimo poterci tornare anche quest’anno, anche se il freddo e la tremenda umidità mi hanno fatto desistere dall’idea di vestirmi tipicamente.

Al di là del freddo, è sempre straordinario poter riabbracciare gli amici, chiacchierare in più lingue con loro, rivedere certi posti come se si fosse partiti ieri. Questo viaggio mi è servito per riflettere sull’importanza delle esperienze all’estero: aprono la strada ad amicizie profonde, a scoperte sempre nuove, ed insegnano ad abitare altri luoghi.
Il mondo ci aspetta: basta solo partire.

Annunci

Informazioni su Kia (Chiara Ruggeri)

Gitana che sogna di fare della sua passione, il viaggio, una professione (la reporter o blogger di viaggio), sono una ragazza curiosa che ha girato e vissuto una parte del pianeta Terra, ma a cui manca ancora molto da vedere. Credo che la diversità che mi circonda sia una meravigliosa ricchezza, e che l’incontro con persone e culture altre da me possano farmi crescere ed aprirmi nuovi orizzonti. Oltre al viaggio, amo scrivere, adoro la musica, la fotografia ed il buon cibo. In particolare, mi affascina il turismo sostenibile e responsabile, perché lo considero un ottimo modo di viaggiare facendo del bene: a noi, al luogo che visitiamo ed alla gente che vi abita. Sono fermamente convinta che fare turismo responsabilmente significhi comportarsi da viaggiatore e non da semplice turista. Dal 2012 racconto di Paesi, di turismo e di viaggi nel mio blog "Viaggiando s'impara". Dai un'occhiata al mio blog e sentiti libero/a di lasciarmi un commento oppure di scrivermi una mail! :)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...