Il giro del mondo in 80 minuti

Standard

Si fa davvero il giro del mondo visitando la mostra “Verso Monet. Storia del paesaggio dal Seicento al Novecento”, organizzata da Linea d’Ombra a Verona, nel Palazzo della Gran Guardia, dal 26 ottobre 2013 al 9 febbraio 2014 e poi a Vicenza, nella Basilica Palladiana, dal 22 febbraio al 4 maggio 2014.
È un viaggio emozionante nei paesaggi olandesi, francesi, inglesi, scandinavi; si visitano le città italiane più belle, da Roma, a Venezia, a Verona; si vola dall’altra parte dell’oceano per ammirare il panorama in America e in Québec.

La protagonista è sempre lei, la natura, che ci racconta la storia del paesaggio in Europa ed in America dal Seicento al Novecento: dallo studio della natura a partire dal XVII secolo, fino alle ninfee di Monet della prima parte del Novecento, passando per le “cartoline” in formato quadro commissionate dai nobili durante il Grand Tour, le vedute del Settecento, i paesaggi tra Romanticismo e Realismo ed i panorami dell’Impressionismo.

È così che si passa in poco più di un’ora dalle meravigliose città italiane ritratte come in cartolina alle capitali europee dipinte dagli occhi degli artisti impressionisti. Si fa una lunga passeggiata tra boschi inglesi e lungo le sponde di pacifici laghi americani, si trattiene il fiato in riva al mare al chiaro di luna di Friedrich, ci si tuffa nelle onde spumeggianti di Courbet per riemergere su bellissime spiagge francesi. Ci si sposta dai boschi autunnali dell’Inghilterra e dai terreni innevati della Francia alle primavere di Monet fino ai campi di grano nel sole estivo di Van Gogh; si attraversano le stagioni così come gli oceani, con un viaggio diretto dalle fattorie della Normandia al lago Tahoe in California ed al paradiso tahitiano di Gauguin.

Annunci

Informazioni su Kia (Chiara Ruggeri)

Gitana che sogna di fare della sua passione, il viaggio, una professione (la reporter o blogger di viaggio), sono una ragazza curiosa che ha girato e vissuto una parte del pianeta Terra, ma a cui manca ancora molto da vedere. Credo che la diversità che mi circonda sia una meravigliosa ricchezza, e che l’incontro con persone e culture altre da me possano farmi crescere ed aprirmi nuovi orizzonti. Oltre al viaggio, amo scrivere, adoro la musica, la fotografia ed il buon cibo. In particolare, mi affascina il turismo sostenibile e responsabile, perché lo considero un ottimo modo di viaggiare facendo del bene: a noi, al luogo che visitiamo ed alla gente che vi abita. Sono fermamente convinta che fare turismo responsabilmente significhi comportarsi da viaggiatore e non da semplice turista. Dal 2012 racconto di Paesi, di turismo e di viaggi nel mio blog "Viaggiando s'impara". Dai un'occhiata al mio blog e sentiti libero/a di lasciarmi un commento oppure di scrivermi una mail! :)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...