Una guida agli ostelli di lusso, l’idea geniale di un travel blogger inglese

Standard

BudgetTravellerÈ uno dei travel blogger più influenti nel mondo dei viaggi budget, ed ha appena lanciato una guida agli ostelli di lusso dell’Europa: sto parlando di Kash Bhattacharya e del suo nuovo progetto, “The Budget Traveller’s Guide to the Luxury hostels of Europe”. Creata in collaborazione con Travellerspoint, easyJet, Interrail, Busabout e Travelzoo, la guida è un’incursione in 40 ostelli europei, da Lisbona a Budapest, passando per Londra, Dublino, Copenaghen , Berlino, Praga, Vienna, fino in Spagna, in Italia ed in Polonia.

L’obiettivo è rivalutare l’idea di pernottare in ostello quale esperienza molto gratificante e non più come semplice pernottamento economico. Anche il motto della sua guida esprime la tendenza del settore turistico degli ultimi anni: More than just a bed, an experience”, ossia offrire ai viaggiatori un’esperienza, più che un semplice letto.

Si tratta di 40 ostelli innovativi, che offrono sia posti in camerate sia camere singole o piccole suite. La differenza non sta solo nello stile ricercato, bensì anche nei servizi: dalla piscina coperta al bar in terrazza sul tetto, dal cinema interno alle mostre di vari artisti, dalle lezioni di tango a quelle di cucina tipica spagnola. Insomma, un nuovo modo di viaggiare che nulla toglie ai comfort di un hotel 4 o 5 stelle. Perché un ostello non è solo la soluzione per un viaggio economico: può diventare un modo per conoscere persone nuove e vivere avventure straordinarie che danno un sapore diverso al proprio viaggio. Insomma, un’esperienza davvero unica.

BookCover The Budget Traveller’s Guide to the Luxury hostels of Europe

La guida è scaricabile gratuitamente sul sito budgettraveller.org.

Annunci

Informazioni su Kia (Chiara Ruggeri)

Gitana che sogna di fare della sua passione, il viaggio, una professione (la reporter o blogger di viaggio), sono una ragazza curiosa che ha girato e vissuto una parte del pianeta Terra, ma a cui manca ancora molto da vedere. Credo che la diversità che mi circonda sia una meravigliosa ricchezza, e che l’incontro con persone e culture altre da me possano farmi crescere ed aprirmi nuovi orizzonti. Oltre al viaggio, amo scrivere, adoro la musica, la fotografia ed il buon cibo. In particolare, mi affascina il turismo sostenibile e responsabile, perché lo considero un ottimo modo di viaggiare facendo del bene: a noi, al luogo che visitiamo ed alla gente che vi abita. Sono fermamente convinta che fare turismo responsabilmente significhi comportarsi da viaggiatore e non da semplice turista. Dal 2012 racconto di Paesi, di turismo e di viaggi nel mio blog "Viaggiando s'impara". Dai un'occhiata al mio blog e sentiti libero/a di lasciarmi un commento oppure di scrivermi una mail! :)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...