Twitter rilancia la cultura in modo social

Standard

MuseumweekSul noto social network non si cinguetta solo di frivolezze: nella settimana dal 24 al 30 marzo Twitter ha lanciato l’hashtag #MuseumWeek, attraverso il quale raccontare i musei di tutta Europa. Chi sostiene che i musei siano strutture vecchie e noiose, si ricrederà: sono davvero tanti i musei italiani ed europei che aderiscono all’iniziativa, ognuno con il proprio account ufficiale, ma chiunque può partecipare alla settimana dei musei twitteriana utilizzando il tag #MuseumWeek.
Ora che si avvicina il weekend, sono tante le occasioni per scoprire qualcosa di nuovo in una città diversa oppure in quel museo vicino a casa che diciamo sempre di voler visitare.

Sono sette i temi proposti da Twitter per la #MuseumWeek, uno per ogni giorno della settimana dei musei 2.0: lunedì #DayInTheLife, per scoprire o svelare cosa succede nei musei quando sono chiusi al pubblico, martedì #MuseumMastermind, domande e indovinelli sulle collezioni, mercoledì #MuseumMemories, giovedì #BehindTheArt, venerdì #AskTheCurator, per fare domande agli esperti dei vari enti ed ai curatori delle mostre, sabato #MuseumSelfies, e si conclude con un pizzico di creatività domenica, con #GetCreative.

Siete pronti per un selfie sabato o avete già un’idea creativa per domenica? Il weekend museale si reinventa su Twitter.
In 140 caratteri si può dire e condividere molto… per raccontare e raccontarsi a tutta l’Europa.

Annunci

Informazioni su Kia (Chiara Ruggeri)

Gitana che sogna di fare della sua passione, il viaggio, una professione (la reporter o blogger di viaggio), sono una ragazza curiosa che ha girato e vissuto una parte del pianeta Terra, ma a cui manca ancora molto da vedere. Credo che la diversità che mi circonda sia una meravigliosa ricchezza, e che l’incontro con persone e culture altre da me possano farmi crescere ed aprirmi nuovi orizzonti. Oltre al viaggio, amo scrivere, adoro la musica, la fotografia ed il buon cibo. In particolare, mi affascina il turismo sostenibile e responsabile, perché lo considero un ottimo modo di viaggiare facendo del bene: a noi, al luogo che visitiamo ed alla gente che vi abita. Sono fermamente convinta che fare turismo responsabilmente significhi comportarsi da viaggiatore e non da semplice turista. Dal 2012 racconto di Paesi, di turismo e di viaggi nel mio blog "Viaggiando s'impara". Dai un'occhiata al mio blog e sentiti libero/a di lasciarmi un commento oppure di scrivermi una mail! :)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...